-
Agriturismo

Helix Valdera : cosmesi Naturale

Azienda agricola con allevamento di chiocciole in Toscana

Chiocciole alla toscana, con guscio o senza

Ecco qua una ricetta della tradizione toscana, non solo buonissima e veramente gustosa ma anche un prezioso incontro tra la gioia del palato e i sapori della tradizione.

Essendo una ricetta del passato, è stato difficile anche metterla per iscritto, è noto quanto i nostri nonni facessero tutto "ad occhio", comunque dopo un'attenta e meticolosa ricerca, soprattutto grazie alle gentili massaie palaiesi, ce l'abbiamo fatta e ve la consigliamo vivamente, magari accompagnata con del buon pane toscano .

Come potrete leggere dagli ingredienti, si può cucinare sia con il guscio che senza, a voi la scelta, solo che con la variante con il guscio consigliamo la passata di pomodoro, senza invece i pomodori pelati.

Nel caso  vogliate procedere alla preparazione con il guscio, potrete acquistare le chiocciole Aspersa vive   del nostro allevamento a ciclo biologico, in tal caso  dovrete procedere al lavaggio e alla precottura(ecco come fare),  In caso, invece, abbiate acquistato il prodotto confezionato al naturale, potrete subito procedere alla preparazione della ricetta.

Nella versione senza guscio, invece, potrete acquistare le chiocciole già sgusciate o anche in questo caso, comprare le chiocciole vive e sgusciarle successivamente.


Svolgimento


Tritate finemente il sedano, la carota, la cipolla, l’aglio e le due acciughe ( o pasta d'acciughe) e fateli soffriggere in una pentola capiente, o in una grande padella, con dell’olio extra vergine di oliva toscano.



Aggiungete il rigatino tritato finemente, o la salsiccia e il rosmarino. 

Quando il grasso del rigatino sarà diventato trasparente o la salsiccia leggermente rosolata, aggiungete le chiocciole e lasciarle rosolare qualche minuto affinchè si insaporiscano, mescolando spesso.
Versate un bicchiere di vino rosso toscano e, una volta che l’alcool sarà evaporato, aggiungere il concentrato di pomodoro, la passata di pomodoro ( o i pelati), un bicchiere abbondante di acqua, la nepitella e il peperoncino.
Salare leggermente poiché, avendo usato le acciughe e la pancetta ( o la salsiccia), il sugo prenderà comunque sapidità, aspettare dunque che il sugo si ritiri, assaggiarlo e semmai aggiustarlo di sale. Far cuocere a fuoco medio per almeno un paio di ore, fino a quando il pomodoro si ritiri e diventi di un colore scuro. Servire con fette di pane toscano e … BUON APPETITO